La scuola dell’infanzia concorre all’educazione armonica e integrale dei bambini nel rispetto e nella valorizzazione dei ritmi evolutivi, delle capacità, delle differenze e dell’identità di ciascuno, nonché della responsabilità educativa delle famiglie.

È un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimenti riflessivi che integra, in un processo di sviluppo unitario, le diverse forme del fare, del sentire, dell’agire, dell’esprimere, del comunicare, dell’apprezzare il mondo naturale ed artificiale e del conferire un senso ed un significato alla realtà da parte dei bambini.La Scuola dell’Infanzia si propone di “dar forma” al “saper essere” dei bambini ovvero   

 •    di realizzare obiettivi formativi di cittadinanza attiva    

•    di “saper stare bene insieme”  

 •    di rispettare le regole della convivenza democratica    

•    di sviluppare condotte di accoglienza dell’altro e del diverso da sé      

•    di sviluppare la prosocialità.

Il progetto educativo della Scuola dell’infanzia Baby House è improntato ai principi di libertà, ai diritti e ai doveri fondamentali della Costituzione, e risponde alla domanda formativa proveniente dalle famiglie e dal territorio.In ottemperanza alle indicazioni del DPR 8.3.99 n. 275 art.3,1-3 e del D.M. 19.7.99 n. 179 art.2, la scuola si impegna a tradurre, nel Piano dell’Offerta Formativa, attraverso la progettazione concreta annuale, il Progetto Educativo  in processi formativi adeguati ai ‘bisogni’ degli alunni.La proposta formativa è rivolta a tutte le famiglie del territorio e non, che, riconoscendosi nel progetto educativo, possono così esercitare il diritto-dovere di educare i propri figli con effettive possibilità di scelta, come previsto dalla Costituzione Italiana. Scuola e famiglia hanno uno scopo comune: l’educazione del bambino. Ciò avviene nella stima reciproca, nel riconoscimento di competenze diverse, nel rispetto della libertà di proporre e della libertà di aderire. La scuola, pertanto, si impegna in una Progettazione educativa contestualizzata che vada a  valorizzare la progettualità degli insegnanti (progettazione curricolare) e che sia attenta alle continue innovazioni dei processi didattici, individuando  possibili attività integrative, al fine di soddisfare la domanda di formazione degli   alunni (progettazione extracurricolare). La scuola  pone in essere un  Progetto Educativo che, nell’attuare i principi della Costituzione:  

 •    Rispetta  le diversità  

 •    Testimonia valori  condivisibili  

 •    Attua la continuità formativa e la collaborazione tra scuola e famiglia.  

 •    Promuove la conquista della ‘cultura’ storicamente determinata attraverso l’impegno per una formazione sia umanistica, tradizionalmente volta alla riflessione sul sè e sui valori, sia scientifica, tradizionalmente volta  a formare  logica e stili di pensiero procedurali, avendo attenzione a far superare agli allievi ogni storica dicotomia tra cultura scientifica e cultura umanistica.

La scuola, infatti, intende promuovere negli allievi lo sviluppo di una cultura unitaria, nella consapevolezza dell’unità del sapere e della visione ologrammatica di ogni reale, osservabile secondo le prospettive ed i  linguaggi dei diversi campi di esperienza.

La Scuola dell’infanzia, nell’ attivare le capacità potenziali degli allievi e nell’orientarle verso lo sviluppo dei talenti, realizza una formazione integrale della persona attraverso:   

 •    conoscenze (relative al sapere),   

 •    abilità  (relative al saper fare)  

 •    competenze (relative al transfert di conoscenze ed abilità in situazioni e contesti  nuovi e diversi da quelli consueti)     •    obiettivi formativi (relativi al saper essere) La scuola intende tener conto delle esigenze del territorio, in particolare del contesto sociale, culturale ed economico-professionale nel quale si colloca e opera ed intende proporsi, nel territorio, quale soggetto sociale luogo e promotore di cultura.A tal fine intende sviluppare anche una serie di attività di formazione dei genitori per  promuovere la cultura di una genitorialità informata, responsabile e competente. Caratteristiche della scuola dell’infanzia paritaria impresa sociale sono:  

 •    Offrire un servizio che si connoti quale sociale e pubblico senza finalità di lucro.    

•    Rispondere a bisogni emergenti dal  contesto territoriale, a vantaggio degli alunni e senza discriminazioni;  

 •    Porre in essere autonomia pedagogico-didattica e organizzativa, di ricerca e di sviluppo nel rispetto delle norme vigenti e con l’impegno di una formazione-aggiornamento permanenti del personale docente e non;  

 •    Orientare gli alunni attraverso il confronto-dialogo e la ricerca di senso e di risposte ai problemi della vita    

•    Garantire condizioni di soddisfacimento del ‘diritto allo studio’ (soprattutto nel significato etimologico di studium = passione), con particolare attenzione ai soggetti in situazione di svantaggio e/o di disagio, da includere nei processi sociali;

Back to top